Il sesso “debole”

La donna nel corso dei  millenni ha dovuto subire ogni sorta di umiliazione, la legge e le tradizioni hanno sempre posto il maschio come centro del’universo. Vista come mera macchina per filiare, come allegra compagnia sessuale o come semplice cuoca, privata di ogni facolta’  di studio, la donna non aveva alcuna possiblita’ di difesa dal punto di vista legale, da violenze e privazioni. La storia e’ piena di episodi in cui il sesso debole ha dovuto pagare a caro prezzo il tentativo di emergere, di ribellarsi al sistema, questo prezzo si concretizzava spesso in ricoveri in cliniche psichiatriche, con l’omerta’ di medici e poliziotti. Parlare del passato puo’ sviare circa la attuale posizione delle donne nel mondo, la discriminazione e’ purtroppo sempre presente, e non solo nei paesi in via di sviluppo, ma anche nella realta’ occidentale. Esistono sfortunatamente anche oggi, tante cariche lavorative, sociali e pubbliche, che sono oggettivamente precluse al mondo femminile. Per non parlare delle violenze domestiche alle quali tuttora sono sottoposte le mogli, abusi che rimangono spesso nell’ombra per anni, perche’ manca il coraggio di queste sfortunate nell’ammettere prima a se stesse e poi al mondo, di avere accanto un uomo orco, o per la paura di disgregare quella che per loro resta comunque la propria famiglia, ma in realta’ la motivazione principale resta il terrore delle eventuali ritorsioni. Ma esiste anche un’aspetto piu’ sottile di violenza, quello psicologico, in questa categoria rientra il fenomeno sempre piu’ diffuso dello stalking. I dati sono allarmanti e in costante crescita, il numero degli uomini che non riescono ad affrontare la separazione dalla propria compagna e continuano a tormentarla e seguirla, sono in continuo aumento, e non e’ raro il caso in cui la situazione sfoci in modo drammatico, con la morte della vittima. Le donne sono state sempre il sesso “debole”, grazie al predominio dell’uomo, ma hanno in se’ molta piu’ forza caratteriale, tenacia e finezza strategica, tali da rovesciare in futuro, la attuale realta’ maschiocentrica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: